UNA RACCOLTA DI AFORISMI, CITAZIONI E PENSIERI SULLA

DI PERSONAGGI FAMOSI DEL MONDO DELLA CULTURA, DELLA SCIENZA, DELLO SPETTACOLO… e di strada


Bob Dylan

Ho sempre trovato qualcosa alla radio. Proprio come i treni e le campane, era parte della colonna sonora della mia vita

 

Marshall McLuhan

Se ci mettiamo a parlare in una stanza buia, le parole assumono improvvisamente nuovi significati; così tutte le qualità che la pagina stampata ha sottratto al linguaggio ritornano nel buio della radio

 

Lucio Dalla

Vorrei entrare dentro i fili di una radio   E volare sopra i tetti delle città   Incontrare le espressioni dialettali   Mescolarmi con l’odore del caffè   Fermarmi sul naso dei vecchi mentre leggono i giornali   E con la polvere dei sogni volare e volare   Al fresco delle stelle, anche più in là   Sogni, tu sogni nel mare dei sogni…

 

Millor Fernandes

Moderno. Moderno rispetto a che cosa?
Moderno è solo un presupposto cronologico. Se la radio fosse stata inventata dopo la televisione i bambini avrebbero esclamato, meravigliati: “Mamma, mamma, hanno inventato una televisione senza volto!”

 


Marilyn Monroe

Non è vero che non avevo niente, ho avuto la radio

 

Marshall McLuhan

La radio tocca tutti intimamente e personalmente: il suo aspetto più immediato è un’esperienza privata

 

Steve Allen

La Radio è il teatro della mente

 

Eugenio Montale

Le comunicazioni di massa, la radio e soprattutto la televisione, hanno tentato non senza successo di annientare ogni possibilità di solitudine e di riflessione

 

Nino Frassica

Quando mi intervistano alla radio e mi chiedono cosa mi piace di più tra radio, televisione e cinema rispondo sempre “la radio”, è pure vero che se mi intervistano in televisione rispondo “la televisione” e se mi intervistano alla prima di un film dico “il cinema”. Ma la radio ha qualcosa in più

 

Albert Einstein

Vedete, il telegrafo è un tipo molto, molto lungo di gatto. Voi tirate la sua coda a New York e la sua testa miagola a Los Angeles. Lo capite questo? E la radio opera esattamente allo stesso modo: voi mandate i segnali qui, e loro li ricevono là. L’unica differenza è che non c’è alcun gatto

 

Aldo Biscardi

È una notizia importante, per radio la possono vedere tutti

 

Robert Baden-Powell

La vera felicità è come la radio. È una forma di amore che diviene tanto più piena quanto più viene rivolta verso gli altri; per questo la felicità è alla portata di tutti, anche del più povero

 

Marshall McLuhan

La radio ha fornito la prima grande esperienza d’implosione elettronica, di capovolgimento dei significati della civiltà alfabetica

 

Billy Collins

La radio è un medium perfetto per la trasmissione di poesia, soprattutto perché c’è solo la voce, non ci sono distrazioni visuali

 

Claudio Cecchetto

Nei primi sei mesi di vita della radio, tutte le volte che suonavano al campanello non sapevi mai se erano i carabinieri, venuti a sigillarti il trasmettitore, o chi altro. Rischiavamo anche la galera: il nostro cuore ci diceva che non facevamo niente di male, che non stavamo andando contro niente e nessuno, però che ne sapevamo, le leggi… Eravamo consapevoli di non essere delinquenti, ma solo delle persone che stavano facendo qualcosa che in America ormai era un fenomeno affermato da tempo

 

Guido Ceronetti

La TV è voce cui è fatta aderire l’immagine, non immagine parlante. Il solo vero mezzo comunicante era e resta la Radio

 

Marshall McLuhan

La radio è una formidabile sveglia delle memorie, delle forze degli antagonismi arcaici, oltre che, come tutti i media elettrici, una forza pluralistica e decentrante